Questo post è disponibile anche in: enInglese

Su di me

Andrea Brigatti

Andrea Brigatti

Sono nato nel 1967 e sin da ragazzino sono stato contagiato dall’amore per i viaggi grazie ai miei genitori che mi hanno sempre portato a zonzo con loro . L’aver girato il Nord Africa con una Land Rover e una tenda a dodici anni mi ha lasciato un segno indelebile nell’anima, segno che mi ha spinto a continuare a viaggiare quando un po’ più grande.

Dopo anni di estati in vela e avventure in moto in giro per il mondo, nel 2003 un incidente mi ha lasciato seduto su quattro ruote. Da allora è passata parecchia acqua sotto i ponti, sono tornato a sciare e sono arrivati tre figli ma quel senso di libertà, quella gioia di girovagare in barca e in moto senza piani precisi, quel senso di meraviglia per il primo sole in una baia deserta, la contentezza profonda del silenzio rotto solo dallo sciabordio delle onde erano sparite a dirla come un meraviglioso film “ come lacrime nella pioggia “.

Mi sono guardato intorno a lungo senza mai trovare una barca o una soluzione che non mi facesse sentire come un sacco di patate, così incominciai a pensare a crearmi una barca su misura ma il costo ben al di fuori della mie possibilità ha relegato questa opzione nei sogni irrealizzabili. Nel frattempo quella che era una esigenza personale si è trasformata nel desiderio di poter condividere l’avventura con altre persone che come me si sentissero in qualche modo prigioniere della loro seggiola o semplicemente dell’organizzazione che circonda la vita su di essa. Lentamente ha incominciato a germogliare l’idea di una scuola di vela o se preferite di vita per chi ha una disabilità.

Andrea Brigatti

Questo post è disponibile anche in: enInglese